Il Giardino dell’alfabetizzazione del web al Mozilla Festival

Quest’anno al Mozilla Festival esploreremo l’alfabetizzazione del web usando la metafora del giardino. Lo stato di salute di un giardino condivide molti attributi con lo stato di salute di Internet. Entrambi gli ecosistemi ci “nutrono” e ci danno l’opportunità di contribuire. Per questa ragione speriamo che ti unirai a noi dal 27 al 29 Ottobre al Ravensbourne di Londra, per condividere con noi il divertimento!

Nel nostro spazio, esploreremo come coltivare la nostra esperienza online. In altre parole, noi impareremo tutti i possibili modi di contribuire e esprimere i nostri punti di vista, pensieri e idee. Inoltre, esploreremo come consumare il nostro raccolto del web. Oggi giorno non tutto il contenuto del web è nutriente ed è importante non ingerire più informazioni di quante ne possiamo assimilare. Dobbiamo divenire scettici di quello che ci viene offerto online e imparare a capire quando sia il momento giusto per prendersi una pausa.

Tutti i partecipanti e i collaboratori del Mozilla Festival devono visitare o partecipare al nostro giardino al fine di imparare e condividere tecniche e approcci che rendano in grado tutti di creare un web in salute e ricco di diversità.

Piantamo il Seme della Creatività

Un Giardino in salute ha la necessità di esser vario tanto quanto ha la necessità di difendersi dagli insetti e dalle malattie. Il web non è differente e non è differente anche il modo con il quale esprimiamo rapidamente noi stessi in tutte le possibili forme online. Facebook, Twitter e Instagram sono nella cerchia di quei servizi che divorano una grandissima parte del nostro tempo online. Però, La nostra abilità nel esprimere noi stessi in questi social network è limitata e i servizi offerti sono esplicitamente disegnati per essere “amici” delle aziende che promuovono prodotti.

Noi possiamo rovesciare questa tendenza grazie a delle attività che mostrino ai giovani e ai più adulti come esprimere loro stessi permettendogli di condividere solamente idee, punti di vista e la loro creatività. Idee, inoltre, che includono attività che ispirino i partecipanti a creare dell’arte digitale, dei blog e sviluppare dei nuovi software. Noi vogliamo persone che coltivino la loro esperienza online come un seme in un giardino. Vogliamo che questi semi fioriscano in un ecosistema in salute e che includa le diversità di tutto il mondo.

Alleviamo le prossime generazioni di Giardinieri del Web

Da quando il web è divenuta una parte importantissima delle nostre vite personali e professionali, come giardinieri del web abbiamo avuto e abbiamo la necessità di coltivare nuove abilità, tecniche, e nuovi modi per essere partecipi della esperienza online in tutte le forme possibili. Imparare queste abilità digitali da subito permette alle prossime generazioni di creare un sana e produttiva relazione con il web, e da loro tutte le abilità per competere nella frenetica digital economy.

Educatori, genitori, tutori e mentor sono gli assistenti della nuove generazioni e hanno l’importante ruolo di istruirli e incrementare la loro consapevolezza del web e le loro abilità digitali. Per far si che questo lavoro sia efficace, essi hanno la necessità di possedere confidenza del mondo digitale, abilità e risorse che, purtroppo, in molti casi non sono possedute. Noi vogliamo invitare tutti loro nello spazio dell’alfabetizzazione del web per imparare ognuno dall’altro e condividere le tecniche, curricula formativi e strumenti per insegnare queste importantissime abilità digitali.

Estirpare e Piantare di nuovo

Non tutto ciò che è piantato e non tutti gli animaletti che animano il nostro giardino sono buoni. Così come nel web esistono degli elementi che sono da estirpare. Dalle “Fake News” alle molestie sessuali passando per il Cyber bullismo ne sono un esempio. In aggiunta a questo sappiamo che il web può causare dipendenza, riduzione dell’attenzione e alle volte può perfino renderci infelici.

Nella vita reale, i giardini offrono un spazio dove possiamo rilassarci e scappare dal tumulto quotidiano delle nostre vite. Noi vogliamo creare un web che abbia queste qualità. Uno spazio che ci permette di disconnetterci, riflettere sulle nostre esperienze, condividere e discutere strategie su come estirpare molte di queste qualità negative che il web ha per sostituirle con altre migliori e positive.

Vuoi esser un volontario o presentare una sessione?

Sei un appassionato giardiniere del Web? Hai delle abilità o dei suggerimenti che vuoi condividere con gl’altri per farsì che Internet sia un posto migliore? Saremo felici di averti con noi. Proponi una sessione in Inglese utilizzando questo form. Noi stiamo cercando sessioni su…

  • Come creare e condividere arte con strumenti online
  • Come creare un primo sito
  • Tecniche per affrontare le molestie online
  • Come creare animazioni nel web
  • Condividere curricula formativi riguardanti le abilità digitali
  • Come cominciare ad utilizzare CSS, HTML o Javascript
  • Come creare delle Scene di realtà virtuale nel web
  • … e tanto altro!

Ci vediamo al Mozfest,

Il Wrangler Team dello Spazio di alfabetizzazione del Web del Mozilla Festival

 

Annunci

MozRetreat 2017: an awesome experience

Goodmorning folks,
Today I want to share with all of you the awesome experience I lived the last week on Tallin, Estonia. In the last months I was invited to join at the MozRetreat, that is a “retreat” where volunteer nomined and Staff of Mozilla Foundation meets all together and every year, to design and share idea to build the next Mozilla Festival in a inclusive and open way. This Year, as the last, the MozFest will be at Ravensbourne on London in the UK. Tallinn, a City with ca. 400.000 residents, is the Capital of Estonia. This city have a medieval soul but the time, she reinvent herself to be one of the most fascinating European Capital for her artistic and technological appeals. The choice to have this appointment here in this city is really fantastic and extremely inspiring for me. That, not only for the activities done in these three days but for everyone of us. All these activities done was done in three day and was be hosted inside the Club of Different Rooms, located inside the artistic district of the city.

The first day after a round of general introductions made by all of us, it was done an introduction about all central topics of the next MozFest. Next, we was divided in little group and everyone made a festival vision and a draw about how could be connected all the topics together. The element that I found in real interesting was that the next festival will regard the Internet Health Report. I find fundamental and important that today the people could compare oneself with they-self in that topics and I think that all together could grow and build our-self better to improve our online experience. This Report regard 5 different principal topics that are, Privacy&Security, Webliteracy, Decentralization, Open Innovation, Digital Inclusion. The next activity of the day was that everyone, divided in little group, discuss about the report topics. Some was the food for thought that give me the personal opportunity to reflect about these topics. At the end of the day, first to stop our works, we met an Estonia Government representative that show as the E-Residency program made by the Estonian government. Personally, I found this opportunity in real interesting and I invite you to read further information about the opportunity that this program give.

The second day everyone of us had the opportunity to choose one of the five Topics regarding the Internet Health Report. That, in order to develop during the day ideas and share content helpful to show it during Mozilla Festival. Personally, my choice was the WebLiteracy. I will have the opportunity to create some clones of myself in order to follow all the topics, but unfortunately (I’m not sure if is unfortunately) I cannot do it. So, I chose the topic that I could represent better seen my volunteer experiences around the Mozilla community. The other activities of the day was related to share ideas that could be helpful to connect all the five topics all together in different ways. For example with interactive sessions, gamification, artistic things, laboratories and some other. At the end of the day and next to eat a great street food inside old container transformed in restaurants, all of us take a challenge with needle and strings in the art of Estonian crochet needle.

The last day was started with a city tour. all of us could choose between an Historical medieval tour in the old town, and, an Artistic tour in the art side of Tallinn. Personally, I chose the historical medieval tour. The guide was in real awesome and he had great illustrated all things about the multi ethnics history of the city and how in the time the Estonian people had fight for the Freedom and equality ideals. Next, we finalize the team and we started to get the basis for the next activities that will be make from here to at the end of October when the Mozilla Festival will be shown at the attendees. First to say hello, we passed great moments all together with good Estonian food and drinks.

Personally, This, for me, was an awesome experience combined by awesome people. Know this city, her history and contribute at the next Mozilla Festival is not only fantastic for me, but represent a big opportunity to help the Mozilla Foundation to pursue the freedom, equality, inclusion ideals on a open web.

MozRetreat 2017: Una esperienza grandiosa

Buongiorno popolo di internet,

Oggi volevo condividere con voi la grandiosa esperienza che ho potuto vivere la settimana scorsa a Tallinn in Estonia. Nei mesi scorsi sono stato invitato a partecipare al MozRetreat, ossia, un “rifugio” dove volontari nominati e staff della Fondazione Mozilla si riuniscono, ogni anno, tutti assieme in modo inclusivo e aperto per ideare il prossimo Mozilla Festival che, quest’anno, si terrà a Ravensbourne a Londra nel Regno Unito. Tallinn,  Città di circa 400.000 Abitanti, è la capitale dell’Estonia con un’anima Medievale che col tempo si è saputa reinvetare come una delle capitali Europee più affascinanti sia in ambito artistico che tecnologico. La scelta di svolgere questo appuntamento in questa città credo sia stata veramente fantastica e estremamente ispirante, sia per le attività che abbiamo realizzato nei tre giorni, sia per ognuno di noi. Queste attività che si sono articolate sui tre giorni e sono state realizzate per la maggior parte all’interno del Club of Different Rooms, situato nella zona artistica della città.

Il primo giorno, dopo un giro di presentazioni generali da parte di tutti, è stata fatta una introduzione su quali argomenti tratterà il Mozilla Festival. Successivamente, ci siamo divisi in piccoli gruppi e ognuno di noi ha dato una sua vision del festival e ha disegnato come i vari argomenti possano essere collegati tra di loro. L’elemento che personalmente trovo grandioso di questo futuro festival è che esso tratterà il Internet Health Report. Trovo fondamentale e importante che oggigiorno le persone possano confrontarsi con queste tematiche e cercare, tutti assieme, di crescere e migliorare se stessi e la propria esperienza online. Questo Report è caratterizzato da 5 argomenti principali e riguardano la sicurezza e la privacy, l’alfabetizzazione sulle tecnologie del web, la decentralizzazione, l’innovazione libera, l’inclusività digitale. L’attività successiva della giornata ha previsto che ognuno di noi si confrontasse in gruppo sui vari argomenti del report. Sono stati tantissimi gli spunti di riflessione che mi hanno dato modo di poter ragionare personalmente su queste problematiche. A fine giornata, prima della conclusione dei lavori, abbiamo avuto modo di conoscere un rappresentato del governo Estone che ci ha presentato il programma di cittadinanza elettronica attualmente disponibile in Estonia. Personalmente ho trovato interessante questa decisione governativa e vi invito a leggere maggiori informazioni sulle opportunità che esso offre.

Il secondo giorno ognuno di noi ha scelto quale fosse l’argomento specifico che voleva sviluppare durante il Mozilla Festival, facendo alcune attività che fossero utili a condividere e raccogliere idee. Personalmente, la mia prima scelta è stata l’alfabetizzazione sulle tecnologie del web. Avrei voluto poter creare tanti cloni di me stesso per poter seguire da vicino tutte le attività, ma dovendo fare una scelta, ho cercato di fare quella che fosse più vicina alle mie esperienze come volontario. Le altre attività della giornata sono state relative alla condivisione di idee che potessero essere utili a connettere tra di loro i vari argomenti in differenti modi, Per esempio con sessoni interattive, ludiche, artistiche, laboratoriali e tante altre. A fine giornata e dopo aver mangiato dell’ottimo street food all’interno di vecchi container trasformati in ristoranti, ognuno di noi si è messo alla prova con ago e filo nell’arte dell’uncinetto tipico Estone.

 

L’ultimo giorno è iniziato con un tour della città. Ognuno di noi poteva scegliere tra un tour storico nella vecchia città medievale, oppure, un tour improntanto sull’anima artistica di Tallinn. Personalmente ho scelto il tour storico medievale. La guida è stata fantastica e ha illustrato egregiamente la storia multietnica della città e di come nel tempo il popolo Estone abbia lottato a favore della libertà e dell’uguaglianza. Successivamente, abbiamo finalizzato i team e iniziato a gettare le basi sulle attività che verranno svolte da qui sino a fine Ottobre quando il Mozilla Festival verrà presentato al grande pubblico. Prima di salutarci e tornare ognuno alle proprie vite, abbiamo passato una grandiosa serata tutti assieme accompagnati da ottimo cibo o drink estoni.

Personalmente è stata una esperienza grandiosa accompagnata da persone fantastiche. Conoscere questa città, la sua storia e contribuire al prossimo Mozilla Festival per me non solo è fantastico, ma è una grande opportunità per aiutare la Fondazione Mozilla a perseguire gli ideali di libertà, uguaglianza e inclusività nel web.