Linux Day 2016: Cagliari (ENG)

photo_2016-10-25_17-35-30

Last Saturday at Cagliari I had the pleasure and the honor to participate at the Linux Day. An Initiative, locally, promoted and organized by the Cagliari Linux User Group (Facebook Page). During the morning, I talked about the Mozilla Foundation and how, every day, fight to maintain the Web, open, free and inclusive. Next, I talked about the Mozilla Campus Club with the students involved in this program locally, and, I talked about the Mozilla Cagliari Club,photo_2016-10-25_17-36-07 emphasizing that today, the few the people, in overall, connected at Internet
don’t feel theyself secure and need to improve their skills to fell more free on the web, moreover some of they in real, don’t know to be connected at Internet when using their Smartphone. Next, I talked about the “Web Lphoto_2016-10-25_17-34-26iteracy” Concept and first to end my talk I presented the initiative “Webateca del Mediterraneo” maked by the Mozilla Cagliari Club to help the people to increse their skills to read, write and participate on the web in awareness. In the afternoon I maked, with the help of the students who will start a Mozilla Campus Club here in Cagliari,photo_2016-10-25_17-35-26
a Maker Party of the Mozilla ChangeCopyright Campaign (Details in this article). At the end of the Day the promoters of the Linux Day had assigned two prizes at the worthy speakers.
For me was be a big pleasure to cooperate with the Cagliari Linux User Group to be a part of this event that by now, in Cagliari is maked from 15 years.

Maker Party: Change Copyright (ITA)

Il 14 Ottobre, successivamente alla presentazione della Webateca e il 22 Ottobre all’interno del programma del Linux Day,  sono stati realizzati a Cagliari due eventi MakerParty. L’obbiettivo è stato quello di realizzare una tavola rotonda sulla legge Europea sul Copyright e sulle implicazioni quotidiane di questa legge. In sintesi, abbiamo parlato del perchè la fondazione Mozilla si stia occupando di questo tema, ossia per preservare la libertà degli utenti di poter condividere dei contenuti attraverso Internet, abbiamo analizzato le differenti possibilità per la tutela dei diritti delle proprie opere, tra cui, le CopyLeft, le Creative Commons,quando le opere diventano o sono di dominio pubblico e come la legge Europea venga recepita dai paesi membri e in particolare in Italia. Successivamente, abbiamo visto alcuni esempi di pop art che si è diffusa su Internet come i Meme, le Gif animate e il Mash-up di video e abbiamo discusso di come la legge sul Copyright non sia chiara su cosa sia possibile pubblicare e cosa no, ma sopratutto sull’inconsapevolezza della maggior parte degli utenti delle regole che accettano implicitamente nella registrazione sui Social network più diffusi.

E’ stato interessante cogliere come le persone percepiscano differentemente questo problema. Mal grado tutte le persone presenti ai due incontri abbiano mostrato della preoccupazione circa questa tematica, alcune, non sentono una reale implicazione dalla violazione di questa legge, perchè sino ad oggi non sono stati rilevanti i casi di ripercussioni pesanti sugli utenti.

E’ stato dunque interessante raccogliere le esperienze e i pareri di tutti i presenti per costruire un dialogo volto a sensibilizzare tutte le persone sul fatto che, mal grado sino ad oggi, non ci siano state queste ripercussioni, è importante chiedere a gran voce che l’Unione Europea faccia chiarezza con una legge che possa esser scritta per esser vicina alle persone e ai propri bisogni. In conclusione abbiamo discusso su degli esempi pratici di quello che potrebbe esser inteso come violazione del Copyright in Italia e su quelle che sono le normative ufficiali Italiane che trattano questi temi. In sintesi esse sono:

L. 633 del 1941
D.L. 19 giugno 2015, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla L. 6 agosto 2015, n. 125 e dal D.Lgs. 7 gennaio 2016, n. 2.
D.L.10 novembre 2014, n.163

A fine incontro abbiamo sensibilizzato le persone a sottoscrivere la petizione al fine di inviare un messaggio chiaro e semplice. I cittadini Europei ed Italiani vogliono una legge che li tuteli e che gli permetta di poter esser liberi di rimanere se stessi nel Web.

Maker Party: ChangeCopyright Campaign

On 14th October next the Webateca presentation, and, on 22th October during the LinuxDay, we have maked at Cagliari two events MakerParty. The Goal was to make a round table about the European Coypright law and about the daily implication for everyone. synthesizing, we having talked about why the Mozilla Foundation fight about that, that is because we fight to preserve the freedom of the user to share contents over Internet,  next, we have analyzed the differents way to preserve and protect the right with the CopyLeft, the Common Right, when the content be of Public Domain and how the European law is recognized in the different member countries especially in Italy.

Next, we seen differents form of Pop-Arts grown in Internet how Meme, Animated Gif, Mash-up Videos. Next, we discussed about how isn’t clear the copyright Law and how this law don’t permits to know which content could shared and which not, moreover,  we especially discussed  about how the people don’t read and don’t know the rules that implicity accept  when they sign-in in the Social Network.

It was interesting know how the people perceive in different way this fact at these two Maker Party. Despite, all the attendees show preoccupations about this topic, but someone don’t feel a real implication because no one received big repercussions for that. It was interest to discuss with all people and collect all the experiences and opinions from all the attendees to build a dialogue to sensibilize all people about how is important to shout out at the European Union to clarify with a Copyright Law that will be more nearest at the people and their needs, despite, no one received big repercussions for that. In conclusion we are discussed about simple examples about what could infrige the Copyright Law in Italy and about the official law in Italy about all that. Summarizing the laws are:

  • L. 633 del 1941
  •  D.L. 19 June 2015, n. 78, converted, with modification, from L. 6 august 2015, n. 125 and from D.Lgs. 7 january 2016, n. 2.
  • D.L.10 november 2014, n.163

At the end we sensibilzed the people to subscribe the petition to send a clear and simple message. The European and Italian Citizen want a law that protect and permit at they to be free to remain theyself on the web.

 

ChangeCopyright Campaign

Buongiorno Mondo,

Viviamo in un epoca in cui la nostra vita in rete si basa in parte, se non totalmente in certi casi,  sulla socialità e la condivisione di contenuti su Network o piattaforme Social nel web. Questo, in parte, è basato non soltanto dall’evoluzione tecnologica ma anche dalle innovazioni di processi e nei nuovi modelli di Business che pian piano si fanno strada nella rete. Le persone, oggi giorno, sentono la necessità di condividere le proprie informazioni, immagini e video in rete. Questo, non è sempre supportato e conforme alle normative vigenti sul Copyright. Attualmente in Europa, in materia di Copyright esistono delle direttive, La 29 del 22 Maggio 2001 e la 26 del 26 Febbraio 2014. La prima riguarda la tutela giuridica del diritto d’autore e dei diritti connessi nell’ambito del mercato interno, mentre la seconda regola la gestione collettiva dei diritti d’autore e dei diritti connessi e sulla concessione di licenze multiterritoriali per i diritti su opere musicali per l’uso online nel mercato interno. Risulta evidente come, la direttiva specifica e applicata in tutta Europa sullo sfruttamente delle opere (non musicali), abbia la necessità di una revisione e di una rivalutazione su quelle che sono le attuali esigenze e necessità della quasi totalità del popolo di internet.  Ritengo giusto personalmente che chi realizzi un opera abbia l’opportunità di esigere un diritto di utilizzo, sopratutto e specificatamente quando, questo utilizzo, determini una sorta di remunerazione economica e commerciale, ma ritengo necessario che, oggi giorno, tutte le persone abbiano l’opportunità e il diritto, rispettando la legge, di poter realizzare contenuti  miscelarli e condividerli con il mondo quando, questi, non abbiano dei fini di lucro. A complicare e confondere le cose ci pensa una clausola della direttiva che permette, ad ogni stato membro, di determinare delle proprie eccezzioni. Questo fatto determina dunque che un cittadino europeo non ha la certezza che, circolando liberamente da un paese all’altro, possa fotografare e pubblicare liberalmente in legalità. Per la normativa vigente, dunque, la maggior parte delle foto, Selfie, Meme, Gift animate e Mush-up Video pubblicati potrebbero esser o sono ILLEGALI. Per noi di Mozilla è fondamentale che le persone abbiano l’opportunità di poter condividere, senza scopo di lucro, le proprie creazioni e le proprie foto senza che essi possano incorrere in future sanzioni. Quello che chiediamo è che la Comunità Europea faccia una direttiva che tuteli le persone e gli dia l’opportunità di mantere le proprie abitudini e di lasciar libera la propria immaginazione per creare la propria arte o condividere le proprie passioni e foto. Per questa ragione attualmente è attivo un portale dove è possibile esprimere il proprio sostegno a questa nostra filosofia e firmare una petizione che permetta ai nostri parlamentari di sapere che noi tutti esistiamo e che vogliamo continuare legalmente a condividere la nostra vita. Per maggiori informazioni dunque vi invito a visitare il portale changecopyright.org

A titolo esemplificativo qui di seguito degli esempi di illegalità Online

Pubblicare un Selfie davanti alla Tour Eiffel di notte per la normativa vigente Francese è ILLEGALE.

tour-eiffel-notte

Pubblicare i MEME di questo video è ILLEGALE.

Pubblicare questa GIFT è ILLEGALE

tumblr_nv7kumxGH91tlsda4o1_500.gif

Pubblicare questa FOTO per fortuna è LEGALE

o-MACACO-facebook.jpg

Perchè in questo caso è stato il Macaco a farsi il Selfie